A continuare la tradizionale collaborazione con l’Istituto IPSSS Da Vinci - ITAS Nitti di Cosenza, il Lions Club Cosenza Host ha rinnovato in dicembre l’Accordo di Programma Pluriannuale proponendosi come Capofila dei Lions Club cittadini e del Lions Club di Paola e Diamante Alto Tirreno.

Dal 2016, infatti, il Lions Club Cosenza Host sottoscrive Accordo di Programma Pluriannuale, rinnovato ad ogni scadenza, allo scopo di contribuire alla formazione educativa e culturale dei ragazzi, presentando tematiche socioculturali attuali, normalmente oggetto dei Service lionistici annuali, realizzate gratuitamente dai soci lions nel corso dell’anno scolastico, secondo un calendario concordato, all’interno dell’istituto con la partecipazione del corpo docente.

Il 13 Dicembre 2021 il Dirigente Scolastico, Prof. Damiano De Paola, e il Presidente del LC Cosenza Host, Dott. Roberto Siciliano, alla presenza di altri presidenti e soci di Club, hanno firmato l’Accordo e il 16 dicembre 2021 è stato avviato il primo service in calendario ‘RIVOLUZIONE VERDE  E TRANSIZIONE ECOLOGICA’ . Sono previste  una serie di lezioni  di 2 ore circa dirette alle classi 4° e 5° (in totale 10 classi) dell’Istituto IPSSS Da Vinci - ITAS Nitti di Cosenza con l’intervento di SEA SHEPHERD e CARRETTA CALABRIA CONSERVATION. L’obiettivo è rendere i ragazzi protagonisti consapevoli del cambiamento climatico, indotto dal riscaldamento globale, dovuto principalmente all’aumento dell’emissione di anidride carbonica, derivante dall’uso sconsiderato dei combustibili fossili, e dell’urgenza della transizione ecologica e, quindi, della rivoluzione verde, dell’utilizzo cioè su scala globale dell’energie rinnovabili (sole, vento, acqua ma anche delle biomasse e dell’energia geotermica). Accattivanti sono state le relazioni, ricche di slide documentarie, del Dott. Cesare Colonna, presidente del LC di Paola e attivista dell’SEA SHEPHERD, e del Dott. Salvatore Urso, fondatore e attivista di CARRETTA CALABRIA CONSERVATION. Le prime hanno permesso agli studenti di immergersi negli abissi e seguire il destino di balene massacrate brutalmente dai balenieri e partecipare virtualmente alle battaglie della SEA SHEPHERD in loro difesa. Le seconde hanno permesso ai ragazzi di compartecipare alla custodia delle uova della tartaruga Carretta Carretta, autoctona delle nostre coste, soprattutto di quelle ioniche, di accudirle e assistere alla loro schiusa, di proteggerle nella fase di maggiore fragilità e accompagnarle alla riva per vederle sparire nelle acque del mare. Il messaggio lanciato è che bisogna agire, finché si è in tempo, per conservare la bellezza della natura, la ricchezza della flora e della fauna marina e terrestre oltre che noi stessi. Il problema sembra essere enorme, molto più grande di noi, alla portata solo dei potenti della terra. In realtà molto dipende dal comportamento e dallo stile di vita di ognuno di noi perché, come è stato dimostrato e sottolineato dai nostri esperti ecologisti è ‘dal tombino che ha inizio tutto’ : la pioggia lava le nostre città e porta tutto al mare. Il mare è diventato una enorme pattumiera dove la vita sembra languire. La lezione si è conclusa con la verifica mediante questionario elettronico che ha visto gli studenti partecipare con entusiasmo. L’appuntamento è con le prossime classi. 

Un grazie al Dirigente Scolastico e al Corpo Docente.

Cerimoniere del Lons Club Cosenza Host

Dott.ssa Lidia Pecoriello

 

 

 

Inizio pagina
Utilizzo dei cookie

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti.
Potrebbero essere presenti collegamenti esterni (esempio social, youtube, maps) per le cui policy si rimanda ai portali collegati, in quanto tali cookie non vengono trattati da questo sito.