Attività Alunni

olimpiadi

 

E la vittoria è arrivata, almeno in questa prima fase di Istituto. Dimenticate gli studenti apatici, umorali e con il congiuntivo claudicante. La realtà è ben diversa e loro ne fanno parte come dimostrano i valori medi per categoria. Le sfumature del vocabolario italico le conoscono e le usano per conquistare i primi posti. Sono gli atleti delle Olimpiadi di italiano.

Per i risultati della Fase di Istituto delle Olimpiadi di Italiano cliccare sul file allegato.

Referenti scolastici: A. Guaglianone e M.A. Montanini 

Allegati:
Scarica questo file (Olimpiadi - fase di Istituto.pdf)Olimpiadi - fase di Istituto.pdf[ ]380 kB

art. montanini

Al via la settimana delle Olimpiadi di italiano, ormai tradizionale e consolidata competizione che vede le eccellenze del nostro Istituto partecipare alla gara organizzata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Passione per l’italiano?

Pare di si! Considerata l’affluenza e la partecipazione dei nostri studenti, uniti nel condividere un momento didattico di grande qualità. Da Vinci e Nitti: due anime di un’unica identità scolastica ancora uniti in “singolar tenzone” per gareggiare nelle diverse fasi delle Olimpiadi.

Grazie al Dipartimento di Lettere per la collaborazione offerta nell’indicazione delle eccellenze.

Grazie al Dirigente scolastico che ha promosso un’esperienza formativa di sviluppo non solo delle competenze in lingua italiana ma di quegli obiettivi di cittadinanza attiva tanto richiesti per il futuro cittadino del domani.

In bocca al lupo a tutti i ragazzi per gli esiti della prova da cui risulteranno i vincitori per la fase regionale del 5 marzo 2020.

Prima si dà battaglia e poi si cerca la vittoria.

                                                                                       Referenti scolastici

A.Guaglianone

M.A. Montanini

Gli studenti del DAVINCINITTI presenti alla manifestazione “5 giorni di musica contro le mafie”. Unmafie1 emozionante incontro di riflessione con l’avv. Fabio Trizzino, genero del giudice Paolo Borsellino, per tenere viva la memoria delle vittime della mafia.

A distanza di più di un ventennio dall’attentato di Cosa Nostra in via D’Amelio, risuonano in maniera forte e viva, tra le file dei ragazzi, le parole del magistrato pronunciate il 23 giugno 1992 alla commemorazione di Giovanni Falcone nel trigesimo della strage di Capaci:

“La lotta alla mafia non doveva essere soltanto una distaccata opera di repressione, ma un movimento culturale e morale, anche religioso che coinvolgesse tutti, che tutti abituasse a sentire la bellezza del fresco profumo di libertà che si contrappone al puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità”.

Prof. ssa M.A. Montanini

PremiazioneSi è conclusa, al Cinema Italia-Tieri, con la premiazione dei vincitori, la VI edizione del concorso di cortometraggi e scrittura creativa su "vecchie e nuove dipendenze" riservato agli istituti superiori della città.

Il nostro Istituto è stato pluripremiato.

Per la sezione cortometraggi:

- secondo posto raggiunto con il video "2B or not 2b".

- menzione speciale come migliore interprete nel corto "Game over" all'allievo Andrei Razvan Varzaru.

Per la sezione fotografia: primo posto web all'allieva Alessandra Petrone per lo scatto dal titolo "Ponte Arenella di notte".

Di seguito i video, con le relative sinossi (vedi allegati), e lo scatto premiati. Cliccare sulle immagini per vedere i cortometraggi

 

Video - 2b or not 2b

fermo 2b or not 2b 

 

Video - Game over

Game over

 

FOTO - Ponte Arenella di notte

Ponte Arenella di notte

 

Allegati:
Scarica questo file (SINOSSI CORTO GAME OVER.pdf)SINOSSI CORTO GAME OVER.pdf[ ]64 kB
Scarica questo file (Sinossi.pdf)Sinossi.pdf[ ]184 kB

Il mondo della Scuola incontra quello della Politica e delle Istituzioni. I ragazzi del triennio di Grafica e Comunicazione del nostro Istituto visitano palazzo “Tommaso Campanella” di Reggio Calabria, sede del Consiglio Regionale.

Una visita guidata nel cuore delle Istituzioni regionali per capirne le funzioni e l’importanza per la vita di ciascun calabrese.

Una forte sensibilizzazione all’esercizio della cittadinanza attiva, alla conoscenza delle funzioni, delle attività e dell’organizzazione del Consiglio e un rafforzamento del valore delle Istituzioni.

Nell’aula consiliare “F. Fortugno” vuota, gli studenti, seduti sulle illustri poltrone sentono le Istituzioni più vicine e immaginando di proporre, discutere e approvare una legge regionale ricostruiscono quella condizione essenziale che porta a far germogliare la consapevolezza ed il senso dell’essere “cittadini”.                                                                  02                                                     

01

Il giorno 03 maggio 2019, presso l’Auditorium del Da Vinci-Nitti di Cosenza, le classi seconde dell’Istituto hanno partecipato in modo fattivo e propositivo alle lezioni di autodifesa tenute dal Maestro Raffaele Napoli, specialista di autodifesa civile e militare ed esperto esterno di autodifesa  polizia municipale di Cosenza.

“Vincere senza lotta e prevenire per evitare il peggio” è il motivo portante del Maestro Napoli che gratuitamente regala le proprie competenze condividendo la sua grande esperienza con chi sa apprezzarne le notevoli doti.

L’esperto, avvalendosi della collaborazione di Stefano Maletta e dell'allieva Federica Dodaro, ha insegnato ai presenti le minime tecniche di autodifesa per aumentare l’autostima e disarmare situazioni spiacevoli.

Si ringrazia il Dirigente Scolastico  Giorgio Clarizio per aver calendarizzato l'evento, e la prof.ssa Rossella De Marco, che con grande entusiasmo, ha motivato gli alunni ad esser presenti ed a partecipare attivamente. 01 2

01 1

LA SCOPERTA DELLA CITTÀ DI MATERA

La classe Quarta, sezione B, dell’indirizzo Grafica e Comunicazione nel mese di febbraio ha terminato la seconda annualità del percorso formativo ASL/PCTO* di “OPERATORE CINEMATOGRAFICO” in convenzione con la società cinematografica “Open Fields Productions” di Rende.

Tale figura professionale risulta utile nel variegato panorama delle maestranze dell’industria dell’audio-visivo, con particolare attenzione alla ideazione ed alla produzione di opere cinematografiche.

I ragazzi hanno potuto constatare dal vivo gli itinerari, i set cinematografici, i luoghi simbolo della Città di MateraCapitale Europea della Cultura 2019”, soffermandosi in quelli che hanno ispirato la realizzazione di capolavori filmici quali “Il Vangelo secondo Matteo” di P.P. Pasolini e “The Passion”di Mel Gibson.

A testimonianza della ricca ed entusiasmante giornata nella città dei Sassi, i ragazzi hanno realizzato il video qui di seguito allegato. Inoltre, come elaborato finale del progetto ASL/PCTO 2018/2019, gli allievi hanno potuto realizzare tre mini-spot, dal titolo “The Great Cosenza”, che raccontano alcuni dei luoghi più belli e suggestivi della Città di Cosenza. I video sono stati realizzati in collaborazione con la Camera di Commercio di Cosenza progetto di Co-working.

*Alternanza Scuola-Lavoro/Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento

 

La scuola coglie la sfida dell’educazione alla legalità e ad uno stile di vita sano. Combattere gli abusi per il desiderio di “protagonismo ad ogni costo” si può, grazie allo SPORT. Lo sport è pratica del saper stare insieme, è vettore per diffondere il rispetto delle diversità e delle regole, è mezzo per contrastare violenze, stereotipi e discriminazioni. WhatsApp Image 2019-03-12 at 11.03.18 Grande entusiasmo e partecipazione sabato pomeriggio da parte dei ragazzi iscritti ai due moduli di Sport del Pon COMPETENZE DI CITTADINANZA GLOBALE, CITTADINI DEL MONDO del nostro Istituto che, grazie alla collaborazione della Società calcistica “COSENZA CALCIO Srl”, hanno avuto l’opportunità di assistere alla partita di calcio Cosenza-Brescia in sicurezza, con una bellissima visuale e in forma totalmente gratuita. La sfida educativa della scuola oggi non è legata solo a modelli didattici innovativi ma esige anche un impegno progettuale che, grazie all’apertura pomeridiana e alla partecipazione ad eventi in momenti di sospensione delle attività didattiche, diventa sempre più reale, sempre più vicina alla crescita dei ragazzi attraverso uno straordinario processo di formazione fisica e culturale che, nella delicata fase dell’età evolutiva, influisce su personalità e comportamento e allontana i giovani dai problemi quotidiani, dalla noia e dalla solitudine.

OLIMPIADI DI ITALIANO, RISULTATI GARE DI ISTITUTO

foto 1

Dopo giorni di attesa, allenamenti, ansie ecco i risultatati delle gare di Istituto delle Olimpiadi di italiano.

- Categoria junior area tecnica

ADELE ROSETTA DENI IIA biotecnologie sanitarie

- Categoria junior area professionale

FILIPPO MARCHESE IIA servizi socio sanitari

- Categoria senior area tecnica

CHIARA PALAMARA IVB biotecnologie sanitarie

- Categoria senior area professionale

VALENTINA LA TERZA VE servizi socio sanitari

ELISA SCIAMMARELLI VG moda e abbigliamento

Questi gli studenti migliori che hanno dimostrato capacità di scrittura, di sintesi, di comprensione del testo e una conoscenza approfondita delle strutture del nostro idioma sposate alle competenze digitali come richiesto dalle Competenze chiave di cittadinanza.

La seconda fase di carattere regionale sarà disputata l’11 marzo 2019 presso la sede comunicata entro il 18 febbraio dal MIUR.

Un plauso va agli studenti ma soprattutto al Dirigente Scolastico che ha permesso iniziative volte alla valorizzazione del merito e delle eccellenze.

Al via, oggi 05 febbraio, le Olimpiadi di Italiano, categoria “Junior”, una competizione nazionale indetta dal Miur per l’incentivazione e l’approfondimento della lingua italiana, elemento essenziale della formazione culturale di ogni studente e base indispensabile per l’acquisizione e la crescita di tutte le conoscenze e le competenze.

Un’iniziativa culturale tesa alla valorizzazione e alla promozione del “merito”. E così, hanno preso parte alla gara le eccellenze del nostro Istituto.

Domani, si riparte con la categoria “Senior”. Grande entusiasmo e partecipazione ha suscitato l’evento, esperito per la prima volta nell’Istituto dai ragazzi selezionati tra i due plessi che hanno letto l’iniziativa anche come momento di incontro e di conoscenza.

Non sempre i luoghi comuni trovano diritto di cittadinanza: la grammatica non è appannaggio di una formazione esclusivamente liceale. Noi ci siamo. In attesa dei risultati un in bocca al lupo a tutti.

Pagina 1 di 5

Inizio pagina